Home Notizie Cronaca Caso Helg: terremoto alla GESAP, 14 indagati per gli appalti in aeroporto

Caso Helg: terremoto alla GESAP, 14 indagati per gli appalti in aeroporto

0
Caso Helg: terremoto alla GESAP, 14 indagati per gli appalti in aeroporto

Cinisi 10 marzo 2015. Si allarga il fronte dell’inchiesta della Procura di Palermo per i presunti appalti irregolari all’aeroporto Falcone-Borsellino e sale a 14 il numero degli indagati.

Carmelo Scelta
Carmelo Scelta

Diverse le ipotesi di reato: associazione a delinquere semplice, turbativa d’asta e corruzione, capo d’accusa contestato a Carmelo Scelta, direttore generale della Gesap, che da più di dieci anni gestisce gli appalti milionari per i lavori all’interno dello scalo.

Fu proprio Scelta a suggerire a Santi Palazzolo di rivolgersi a Helg per la vicenda relativa alla proroga del contratto del punto vendita in aeroporto. Il Pasticciere di Cinisi, che aveva formalmente inoltrato la richiesta di proroga alcuni mesi prima, preoccupato per la mancata risposta di GESAP, si è visto così chiedere da Helg una tangente di 100mila euro affinché il suo contratto potesse essere prorogato. Ma l’imprenditore di Cinisi ha deciso di denunciare tutto alle forze dell’ordine, che hanno arrestato l’ormai ex Vicepresidente GESAP e presidente della Camera di Commercio, mentre intascava la tangente.

E nelle ultime ore emerge un’altra vicenda, connessa alla gestione illecita degli spazi aeroportuali: già nel 2009 Alfredo Nocera, titolare di Buona Sicilia, un negozio di prodotti tipici siciliani presso lo scalo palermitano, aveva denunciato irregolarità. Anche a lui Scelta e Helg avevano assicurato già allora un occhio di riguardo, ma poco dopo gli veniva negata la prosecuzione del contratto di concessione dello spazio.

Non si ferma dunque l’inchiesta che ha preso avvio con l’arresto del vice presidente della Gesap e presidente della Camera di Commercio, coinvolto, si suppone, in un sistema di gestione molto più ampio e articolato, in grado di controllare gli appalti per la realizzazione delle infrastrutture e le assunzioni di lavoratori, che nelle ultime ore sta progressivamente venendo alla luce.

Lascia un commento: