Home Editoriale 365 giorni e 1000 “pezzi” di Cinisi Online

365 giorni e 1000 “pezzi” di Cinisi Online

Manco a farlo apposta. Abbiamo festeggiato un anno giusto qualche giorno fa. E questo che leggete è il “pezzo” n.1000.

“Pezzi”: è un termine che in questo caso ci mette tutti d’accordo. Sia nella sua accezione più comune di “parti” che in quella più particolare del gergo tecnico, “articoli”. 1000 pezzi. E cosa altro possono essere se non frammenti di noi, in fondo?

Quando abbiamo composto la Redazione abbiamo scelto le persone per le loro attitudini, certamente. Per i loro interessi. Perché sapevano scrivere. Ma in fondo, non lo si può negare a noi stessi, perché fiduciosi che un “pezzo” di quelle persone emergesse, uscisse fuori, raccontasse di noi, di loro.

Pezzi ne abbiamo scritti 1000, proprio oggi. Mi piace sottolineare che i ragazzi di Cinisi Online si sono spesi per amore di dire la loro, di far conoscere le cose, di far capire, di informare.

Una passione irrefrenabile che mai ha trovato quello che pure sarebbe stato il giusto compenso, aldilà dei meritati complimenti. Almeno fino ad ora.

Ed io sarò anche melodrammatico ma mi piace pensare alla nostra storia come ad una favola, nella misura in cui, circondati da brutture, vediamo nel bello una cosa troppo strana perché ci appartenga.

La favola di un gruppo di persone coese, unite, forti, che ha il solo desiderio di continuare ad informarvi, a raccontarvi le cose, a denunciare.

Ad un anno da oggi formavamo il nucleo redazionale, poi selezionavamo i curatori delle aree, prendevamo pedine importanti, ne perdevamo altre.

C’è ancora tanto da raccontare. E noi continueremo a farlo. Grazie a tutti.

Lascia un commento: