Home Politica Vanessa Leone si dimette da assessore

Vanessa Leone si dimette da assessore

A circa un mese dal suo giuramento, Vanessa Leone lascia il ruolo di Assessore all’Istruzione, Comunicazione e Decoro Urbano. Nelle righe che seguono le motivazioni della sua scelta.

“E’ con non poca amarezza che mi ritrovo a scrivere queste righe per informare la cittadinanza tutta delle mie dimissioni dalla carica di Assessore della Giunta Palazzolo. Dopo meno di un mese scrivere queste parole non e’ semplice e di certo non era contemplato nei miei progetti, eppure… le condizioni in cui versa la politica odierna mi costringono a prendere una posizione di distacco di idee e di intenti rispetto a chi oggi crede di fare il tanto vituperato bene comune.
Cinisi, il nostro bellissimo paese, ha un solo, unico e grande neo che lo costringe ad un immobilismo dal quale sarà difficile uscirne: il neo è una classe politica di cui non c’è da vantarsi.
Una classe politica che vista con gli occhi del comune cittadino è inconcludente e disastrosa, ma che con gli occhi dell’amministratore posso ben dire essere decisamente peggio.
Il consiglio comunale è lo specchio di una società basata sull’assenza di dialogo, sull’arrivismo da primadonna e su rivendicazioni continue e sempre fuori luogo. E mentre consiglieri troppo muti o troppo chiacchieroni fanno pingpong di accuse, le esigenze del paese finiscono nel dimenticatoio di amministratori troppo occupati a chiarire malintesi e “sortite di stomaco”. In questo groviglio di faccende personali trovare spazio per garantire il bene dei cittadini, degli spazi e dei servizi non è cosa facile. E ancor di più non lo è per chi è solo e vorrebbe con serenità mettersi al servizio del paese utilizzando come unico strumento la buona fede.
Non c’è posto a Cinisi per gli uomini e le donne di buona volontà: hanno vita difficile e non vengono mai loro riconosciuti i valori che fino a poco tempo prima, da un’altra prospettiva, venivano loro attribuiti.
Alla notizia della mia nomina non poche sono state le polemiche. Una tra tutte voglio ricordare ora, quella in base alla quale si voleva affibbiare alla mia persona una certa incoerenza: lo scorso anno dichiaravo di non riconoscermi in nessun movimento politico e un anno dopo mi schiero con questa amministrazione?!
Allora, in consiglio comunale, risposi che volevo svolgere il mio lavoro…adesso potrei benissimo confermare le parole di un anno fa: NON TROVO, IN QUESTO PRECISO MOMENTO STORICO DEL NOSTRO PAESE, DEI RIFERIMENTI POLITICI TALI DA POTER GIUSTIFICARE LA MIA PRESENZA NELL’AMBITO POLITICO-AMMINISTRATIVO.
Queste non sono accuse contro il Sindaco Giangiacomo Palazzolo, che anzi ringrazio per la fiducia e per l’opportunità datami. Grazie a questa esperienza ho scoperto che Cinisi ha delle risorse umane meravigliose e, ahimè, anche lupi travestiti da agnelli.
Probabilmente avrò deluso qualcuno che confidava nel mio impegno per la comunità, e di questo me ne scuso…ma preferisco NON FARE piuttosto che PERDER TEMPO.
E non dimentico che quell’impegno preso ha avuto un costo di denaro pubblico, per questo dono il mio unico mese di indennità all’Istituto Comprensivo di Cinisi che sono certa saprà farne buon uso nell’interesse della scuola e dei bambini”.

Vanessa Leone

3
Lascia un commento:

1 Comment threads
2 Thread replies
0 Followers
 
Most reacted comment
Hottest comment thread
2 Comment authors
salvatore mangiapane

Sono sinceramente dispiaciuto per quello che credo di conoscere di Vanessa, dello stato d’animo che l’avrà portata a prendere la decisione di dimettersi da assessore della attuale Giunta di Cinisi. Sono dispiaciuto più di quanto lo fui qualche settimana fa nell’apprendere della imminente sua nomina, non tanto per le fregnacce che sono state dette, ma perché ritenni allora che l’epiologo sarebbe stato questo, sbagliandomi però nei tempi, che pensavo potessero essere più lunghi. Il sincero desiderio di fare qualcosa per la propria comunità, la convinzione che tutte le circostanze sono buone per dare il proprio contributo di idee e azione,… Continua a leggere »

vanessa leone

Signor Mangiapane, o nonno Salvuccio, come io amo chiamarla…per dimostrare anche il rispetto che porto nei suoi confronti come uomo, come padre, come capo di una splendida grande famiglia. Avevo qualche dubbio, mentre scrivevo la mia lettera, che il mio messaggio potesse essere frainteso o “interpretato”a suo modo, da ciascuno a seconda della propria convinzione o appartenenza politica. Per dirla semplice semplice: ognuno ha pensato che le distanze le ho prese da tutti, tranne che dai diretti interessati. Le mie parole, generalizzando l’inefficienza di tutti, erano proprio riferite a TUTTI! Non ho potuto, né voluto salvare nessuno…perché ritengo molto onestamente… Continua a leggere »

salvatore mangiapane

Posso non avere centrato le motivazioni del “si” e del “basta”, ma faccio fatica a rivedermi tra coloro “… che oggi si sentono “salvi” e indenni dalla tua lettera e che dovrebbero guardarsi bene dentro ….”!!! Anche perché mi colloco attualmente nell’altra sponda (politica). Vedi, Vanessa, io mi arrovello il cervello sostenendo il concetto che nella politica parlamentare, assembleare e consiliare, fatta dai partiti, esiste una maggioranza che dovrebbe governare per mandato popolare e un’opposizione che deve vigilare, criticare, essere da pungolo, proporre e, a volte, condividere l’operato dell’amministrazione in carica, che ritengo tutta l’opposizione ha fatto in questo primo… Continua a leggere »