Ancora 9 maggio a Cinisi. Tante le iniziative proposte e tanta gente accorsa ancora una volta a Cinisi, per ricordare Peppino Impastato.

È stato ancora una volta il giorno di Peppino Impastato, l’attivista e giornalista fondatore di Radio Aut ucciso barbaramente il 9 maggio 1978 dalla mafia. Nella mattinata di giorno 9 “Casa Memoria Peppino e Felicia Impastato” ha dato vita ad un presidio di protesta per l’esproprio promesso e mai avvenuto da parte della Regione, del casolare dove Peppino fu assassinato. Tanti gli interventi delle associazioni a sostegno di Casa Memoria con performance  teatrali e musicali da parte degli attori del teatro Proskenion di Reggio Calabria, dell’attore Ludovico Caldarera e del musicista Michele Piccione con letture di poesia di Ignazio Buttitta e della leggenda di Colapesce.

Anche quest’anno il consueto “corteo del 9 maggio” dalla sede di Radio Aut di Terrasini fino a Casa Memoria Cinisi, che ha visto anche questa volta grande partecipazione di pubblico accorso da ogni parte d’Italia.

Alle 21, nell’Atrio comunale del Comune di Cinisi si è svolta la sesta edizione del premio “Musica e Cultura”. Premiati i rappresentanti della Comunità San Benedetto al Porto di Genova fondata da Don Andrea Gallo e il vignettista Vauro. La serata si è conclusa con una performance dell’artista Annalisa Insardà.

Diversi gli eventi sportivi uno su tutti il campionato di calcio per i bambini II° Memorial Peppino Impastato, organizzato dall’ A.C.D Città di Cinisi.

Ieri su Rai1 è stato trasmesso trasmesso il film “Felicia Impastato” di Gianfranco Albano, con Lunetta Savino nel ruolo di Felicia Bartolotta. “Siamo contenti di comunicare che la Rai ha accettato la nostra proposta di trasmettere in prima visione nazionale il film su mamma Felicia in questo giorno, in continuità con le iniziative del 9 Maggio in memoria di Peppino Impastato”, il commento di Casa Memoria.

Fino al 15 maggio nella sala Civica Comunale,  si potranno visitare le mostre di Pino Manzella “Il filo rosso della memoria- Racconto artistico dedicato a Felicia e Peppino Impastato”, e  “Ciao Guido – I viaggi” – Foto di Guido Orlando, promossa dall’associazione AsaDin e da Casa Memoria Felicia e Peppino Impastato.

Ancora una volta, tante iniziative e manifestazioni, per ricordare l’importantissima lotta e il messaggio di Peppino, un giovane di Cinisi che a soli 30 anni fu ucciso barbaramente per aver coraggiosamente lottato sul territorio contro il potere mafioso.

Guarda la gallery:

2
Lascia un commento:

2 Comment threads
0 Thread replies
0 Followers
 
Most reacted comment
Hottest comment thread
1 Comment authors
Damiano palazzolo

Parliamo di verita

Damiano palazzolo

Nessuno ancora oggi a detto la verita su peppino,Che Strano ,