Home Eventi Scuola e associazioni contro la dispersione scolastica: laboratori estivi per bambini e...

Scuola e associazioni contro la dispersione scolastica: laboratori estivi per bambini e ragazzi

E’ stato presentato stamattina, presso i locali dell’Istituto Comprensivo di Cinisi, il progetto “Conoscere il territorio: legalità, mare, sport, arte e tanto altro…”. 

Cinisi, 18 Luglio 2016. Attenti ed entusiasti sono sembrati i genitori presenti presso l’Auditorium della scuola media di Cinisi, dove la Preside, Benedetta Bartolotta, ha presentato il progetto estivo contro la dispersione scolastica, organizzato congiuntamente con l’associazione Casa Memoria e con la Cooperativa Sociale Libera-mente ed in collaborazione con l’associazione Officina Rigenerazione.

L’Istituto comprensivo di Cinisi insieme alle due realtà associative, presenti ed operative nel territorio cinisense, si è attivato, partecipando ad apposito bando, promuovendo una serie di attività volte a far divertire bambini e ragazzi durante il periodo estivo, impiegando il proprio tempo in maniera piacevole, imparando a socializzare rispettando gli altri e imparando a gestire ed attenuare le possibili tensioni generate dall’incontro con l’altro.

Divertirsi per imparare a vivere insieme, insomma, per imparare ad essere utili nella società, per imparare quanto sia importante essere costruttivi e, non ultimo per importanza, per evitare che tv e telefonini diventino i principali compagni dell’estate e della vita dei ragazzi.

Il progetto, che consta di 72 ore distribuite nei mesi estivi in 3 incontri mattutini settimanali, sarà completamente gratuito. La modalità scelta vestirà la forma del laboratorio, inteso non tanto come spazio fisico, quanto piuttosto come luogo ideale in cui imparare e sperimentare, facendo esperienza concreta. 

Sebbene il target primario sia stato individuato nei bambini e ragazzi a rischio di dispersione scolastica ovvero in quelli che hanno riscontrato particolari difficoltà, non soltanto in relazione alla valutazione scolastica finale, il progetto sarà aperto a tutti, sia ai bimbi della scuola primaria, sia ai ragazzi della scuola secondaria di primo grado, fino al raggiungimento del numero massimo previsto.

I più piccoli, della fascia d’età compresa fra i 6 e i 10 anni, svolgeranno le diverse attività presso l‘EcoVillaggio Fiori di Campo, sito in Contrada Pozzillo: nei giorni concordati, un bus attenderà i bimbi in Piazza Vittorio Emanuele per facilitare gli spostamenti presso la struttura gestita dalla Cooperativa Sociale Libera-Mente, dove, ad attenderli vi saranno gli educatori che porteranno avanti i laboratori e le diverse attività ludiche, artistiche e sportive.

I ragazzi della scuola secondaria, invece, parteciperanno alle attività presso i locali dell’Associazione Casa Memoria Felicia e Peppino Impastato, nella struttura di Corso Umberto: street art, murales, attività per la riqualificazione degli spazi collettivi, pittura creativa e carta pesta saranno solo alcune delle attività che verranno proposte ai ragazzi.

Non mancheranno delle figure di riferimento legate al mondo scolastico che cureranno il monitoraggio delle attività e fungeranno da figure di raccordo.

Zaino in spalla, cappellino, merenda e telo mare: pronti a partire già in settimana!

Per info e iscrizioni, rivolgersi alla segreteria scolastica e alle associazioni partner.

Lascia un commento: