Home Cultura Efebo d’oro, il premio internazionale di narrativa e cinema a Palermo

Efebo d’oro, il premio internazionale di narrativa e cinema a Palermo

"L'attesa", di Piero Messina. Premio miglior opera prima

Il Premio Internazionale Efebo d’oro giunge alla sua trentottesima edizione, distinguendosi all’interno del panorama dei premi cinematografici nazionali per l’accuratezza dell’organizzazione, la qualità e l’originalità dei contenuti e i prestigiosi ospiti avvicendatisi nel corso delle edizioni. Dal 22 novembre al 3 dicembre 2016 presso il Cinema De Seta, ai Cantieri Culturali della Zisa, proiezioni di film, documentari, video arte, libri di cinema e incontri con gli autori.

Tra i più stimati e longevi festival cinematografici a livello nazionale, il Premio Efebo d’oro curato dal Centro di ricerca per la narrativa e il cinema, approda alla trentottesima edizione, “migrato” già da qualche anno a Palermo dall’originaria sede natia, Agrigento.

I premi assegnati saranno consegnati durante la cerimonia di premiazione che si svolgerà domenica 27 novembre, al Teatro Santa Cecilia di Palermo.

Il Premio alla carriera è stato assegnato alla regista, sceneggiatrice e fotografa francese Agnès Varda. Attraverso un’attenta selezione delle sue opere, il pubblico potrà ricostruire le tappe fondamentali della sua carriera a partire dal suo film d’esordio “La Pointe Courte” (1954).

Il Premio Efebo d’oro per la Video-Arte “Città di Palermo” è stato conferito allo scozzese Douglas Gordon, che incontrerà il pubblico venerdì 2 dicembre a Palazzo Branciforte. Un premio che risponde alle nuove esigenze dell’industria cinematografica e che dedica particolare attenzione ai nuovi linguaggi visivi.

Il Premio migliore Opera Prima è andato al siciliano Piero Messina con il film “L’attesa”, un’opera ispirata a Pirandello, interpretato da Juliette Binoche.

Infine, l’Efebo d’Oro 2016 va ad un film italiano: “Il Pericle nero” di Stefano Mordini, con Riccardo Scamarcio, tratto dall’omonima opera letteraria dello scrittore Giuseppe Ferrandini (Adelphi, 1998).

Quest’anno il premio è dedicato all’infanzia e all’adolescenza, pertanto si è puntato a stringere i rapporti con le scuole. È stato, così, conferito un premio speciale ad Antonella Di Bartolo, dirigente dlel’Istituto Statale “Sperone-Pertini” di Palermo, impegnata a contrastare il fenomeno della dispersione scolastica in una zona a rischio della città.

Dal 22 novembre, l’Efebo propone, presso il Cinema De Seta dei Cantieri Culturali della Zisa, la visione di sette film dell’ultimo anno, tutti tratti da opere letterarie:

“Brooklyn”, primo affresco americano all’ombra di Ellis Island.

“The Danish girl”, la raffinata e toccante storia del primo transessuale della storia.

“Lui è tornato”, fenomeno del botteghino tedesco.

“Perfect day”, film rivelazione del Festival di Cannes 2015.

“Room”, vincitore di un premio Oscar nella categoria migliore attrice protagonista per Brie Larson.

“L’attesa” del siciliano Piero Messina

“Il Pericle nero”, vincitore di questa edizione dell’Efebo d’oro

L’ingresso è gratuito

Per maggiori informazioni consultate il programma o il sito www.efebodoro.it

Lascia un commento: