Home Appuntamenti LABNovecento45 al Farm Cultural Park, alla scoperta di un mondo migliore

LABNovecento45 al Farm Cultural Park, alla scoperta di un mondo migliore

CONDIVIDI

Un Museo delle Persone: così viene definito dagli stessi fondatori il centro culturale indipendente di Favara, Farm Cultural Park.

Cinisi, 2 febbraio 2017. E’ una storia che ispira, una di quelle che ti lascia sperare che le cose possono cambiare, una di quelle che lasciano intravedere il bello di una parte del mondo che lotta per essere migliore. Parte tutto da un sogno: usare “la cultura come strumento nobile per la rigenerazione di un territorio e per dare ad una città senza passato, un presente ed un futuro“. Così, dalla volontà dei due fondatori, Andrea Bartoli e Florinda Saieva, marito e moglie, dal lavoro condiviso di Farmidabile, cooperativa di comunità, nel 2010 nasce il Farm Cultural Park.

Think, share, do. Together. Questo è il motto.

Nasce da un progetto di innovazione sociale, non striscto sensu imprenditoriale e da un desiderio personale: ritornare alle proprie origini, riappropriarsi del proprio territorio. “Storie di un notaio pazzo e dei ragazzi di Favara” titolava un articolo de Il Sole 24 ore nel febbraio dello scorso anno.

E’ per ascoltare queste storie, per visitare questo centro culturale di nuova generazione, con la sua Farm XL, galleria d’arte contemporanea, con la sua Sou, scuola d’architettura per bambini, e tanto altro, che l’associazione LABNovecento45 organizza l’evento “Alla scoperta di un mondo migliore“, inserito nel più ampio progetto “Sicilia da scoprire“, un percorso a tappe.

L’associazione LABNovecento45 ha una mission, fra tante: farsi portavoce del cambiamento socio-culturale già in atto, stimolando una profonda riflessione che, supportata dal concreto esempio delle realtà innovative presenti anche in territorio siciliano, possa trasformarsi in azione concreta. Dando una sbirciatina poco più in là del nostro naso, possiamo vivere esperienze che rigenerano, vedendo, guardando e osservando quelle best practices da condividere e replicare, per sentirsi parte attiva e responsabile del cambiamento.

Durante la visita, interverrà, per presentare il nuovo libro “Il petrolio? Meglio sotto terra“, Alessandro Cacciato, uno degli osservatori più attenti dell’innovazione in Italia, in particolar modo al Sud, creatore di Edicola dell’innovazione, oltre che speaker e autore del libro “Il Sud Vola”.
L’appuntamento è per domenica 12 febbraio.

Per info su costi, adesioni e programma, CLICCA QUI.

Lascia un commento: