Home Blog Piccoli gesti d’altruismo: ‘O ccafè suspes.

Piccoli gesti d’altruismo: ‘O ccafè suspes.

CONDIVIDI

Durante la sanguinosa Seconda Guerra Mondiale, che aveva visto partecipe l’Italia, nacque a Napoli, in maniera spontanea, una curiosa quanto ammirevole usanza: il Caffè Sospeso (‘O ccafè suspes). 

Il sospeso è un’abitudine prettamente napoletana che riguarda proprio il caffè, con un gesto del tutto altruistico consiste nel regalare ad uno sconosciuto un caffè, regalare quindi metaforicamente un piccolo momento di piacere. Durante la guerra chi poteva offrire di più, in segno di solidarietà, dettata anche dai tempi bui, oltre a pagare il proprio caffè, lasciava alla cassa un caffè sospeso già pagato, destinato a chiunque lo chiedesse. Questa consuetudine è piaciuta talmente tanto ai napoletani che sopravvive ancora oggi, è nata persino nel 2010 la “Rete del caffè sospeso”, diffondendo l’usanza non solo ad altre città italiane ma anche estere.

Recentemente il concetto è stato applicato anche ad altri settori, non solo caffè, tramezzini, colazioni, pane o generi alimentari ma anche generi essenziali rivolti alla cura dell’anima, come i libri. All’idea hanno aderito persino grandi catene della caffetteria e dell’editoria.

Ma cosa mai può spingere una persona a donare qualcosa,in modo disinteressato, ad un perfetto sconosciuto? È interessante pensare che c’è gente che lo fa per puro spirito d’altruismo, per lasciare un’impronta positiva al loro passaggio. Si potrebbe adattare allora questo concetto ad una realtà come la nostra, anche in tempi offuscati dalla crisi come i nostri? Albert Einstein sosteneva che “la vera crisi è la crisi dell’incompetenza. La convenienza delle persone e dei Paesi è di trovare soluzioni e vie d’uscita. Senza crisi non ci sono sfide, e senza sfida la vita è una routine, una lenta agonia. Senza crisi non ci sono meriti. È dalla crisi che affiora il meglio di ciascuno, poiché senza crisi ogni vento è una carezza.” 

È un’occasione, quindi, per dare il meglio di noi, per creare una rete di solidarietà, che possa aiutare chi in questo momento è in difficoltà. Allora lanciamo questa nuova sfida, rivolta ad acquirenti e commercianti, insieme facciamo nostra l’idea del sospeso, un piccolo gesto di altruismo può essere un piccolo momento di felicità per qualcun altro.

Chi è pronto a raccogliere la sfida?

Lascia un commento:

Ancora nessun commento. Commenta per primo!

wpDiscuz