CONDIVIDI

Non si accontentavano del cielo… Ora anche la spiaggia Magaggiari e Via del Mare si tingono di blu. A questo punto non è escluso lo sbarco dei puffi a Piano Margi. Nino stai attento…

La dottoressa Maria Antonietta Mangiapane da una settimana non dorme la notte.
E’ profondamente turbata dal trasloco della biblioteca comunale dalla storica sede di Palazzo dei Benedettini (a proposito ho un libro noleggiato 22 anni fa dalle medie, me ne sono accorto solo ora) alla nuova sede di Casa Badalamenti, fu Don Tano, primo piano, balcone munito, appartamento amplissimo, no perditempo. Il suo pensiero non è rivolto alla nuova location: senza acqua, senza bagno, senza aria condizionata, senza ascensore per i disabili, anziani e lagnusi, ma al suo amore più grande, quello per i libri. Quei mattoncini di carta, giallastri, che si sfogliano, usati fino a qualche anno fa per imparare l’italiano, la storia, la matematica, l’ironia.

Anche la biblioteca dunque, simbolo della cultura antica di Cinisi, che riporta alla memoria dei cinisari le stragi letterali consumate nei salotti mangiapaniani va abbattuta, come la casa badatanò.

Intanto, a Palazzo cambiano gli assessori in seno alla giunta comunale. La dr.ssa Pizzo, che il sindaco ha ringraziato per il lavoro svolto in maniera eccellente, viene sostituita dal capo dell’unico gruppo che rappresenta le quattro liste di maggioranza, ovvero l’avvocato Marina Maltese, un curriculum di tutto rispetto e insegnante, tra le altre cose.
Rosalba Pizzo aveva lavorato bene solo che il marito un giorno si incazzò su facebook, la nuova biblioteca che ha sostituito i libri della dr.ssa Mangiapane di cui sopra, ed ha scritto un messaggio pubblico al sindaco, che non ha replicato. Ora sindaco pure tu avevi Ronaldo in campo e lo sostituisci con Zavarov? Ma poi alla fine del primo tempo? Devi togliere gli assessori che non lavorano. Scrivano lavora, l’ho visto con la pala in mano e la tuta. Biundo onnipresente e tra l’altro ci vede lungo come dote naturale. Pizzo lavorava, l’hai detto pure tu… Piange il giusto per il peccatore… come ci insegna tutte le domeniche il grande padre Antonio.

Ma come non ricordare in questo splendido skyline dipinto di blu la querelle a base di interviste a Teleoccidente/ TV7 tra l’assessore Salvo Biundo, il presidente pluri sfiduciato Manzella e il consigliere di opposizione Leonardo Biundo? Il festival di chi la spara più grossa. Salvo Biundo promette risparmi per le tasche dei residenti, Manzella dice che non è vero perché l’assessore ha allungato il periodo del parcheggio. Leo Biundo ribatte gratis per tutti. Il dibattito impazza su facebook ancora una volta.

Le mamme dalle 8 alle 10 non vogliono pagare perché hanno i bambini. I papà dalle 10 a mezzogiorno non vogliono pagare perché vanno a prendere i bambini e danno una spulciata alle mamme. I figli da mezzogiorno alle due non pagano perché vanno in motorino. I cugini dalle due alle quattro non pagano. I politici, si sa, non pagano.
Io non pago perché se non paga nessuno non vedo perché dovrei pagare io.
Insomma, alla fine si è deciso che chi non vuole pagare deve fare domanda al Comune. Il modulo si scarica dal sito. Una volta si ritirava in biblioteca…

Un accenno all’appuntamento più chic della politica italiana degli ultimi anni è d’obbligo: le ricorrenti primarie del PD per la scelta del candidato alla segreteria del partito. Una kermesse imperdibile in cui sfila l’intellighenzia del progressismo riformista latino.
Il solito Renzi che doveva abbandonare la politica dopo la sonora sconfitta del referendum del 4 dicembre, Orlando già ministro della Giustizia del governo Renzi e Bud Spencer Emiliano, magistrato prestato alla politica, però appena smetto ritorno a mettere la toga.
Un rinnovamento degno della migliore chirurgia estetica quatriana.

Non so sinceramente  per chi votare, tutti meritevoli di essere mandati a quel paese da un paese stanco di bluff e pupazzi animati dalla linfa del potere.

1
Lascia un commento:

1 Comment threads
0 Thread replies
0 Followers
 
Most reacted comment
Hottest comment thread
1 Comment authors
Annalisa

Nooooo. …troppo forte..ahahajah..e il sottotitolo meraviglioso!!!Mitico “Cartavetrata”