Home Cronaca Primo compleanno per il parco giochi. Torna Mr Butera

Primo compleanno per il parco giochi. Torna Mr Butera

Dopo quasi un anno di attività interrotta dai disagi creati dal vandalismo, il parco giochi di Palazzo Benedettini riapre le porte con giochi nuovi e nuovo entusiasmo. Al taglio del nastro il Sindaco Giangiacomo Palazzolo e Mr Paolo Butera, il magnate italo-americano finanziatore del parco per bambini.

parco_inaugurazione

Cinisi, 10 maggio 2015. Sistemazione del prato, pulizia, piantumazione di piante fiorite e nuovi giochi per i piccoli della comunità cinisense. Riapre e spegne la sua prima candelina il parco giochi “Paolo Butera”.

Manodopera e animazione a cura dei ragazzi della Pro Loco di Cinisi, che hanno ripreso in mano la situazione di degrado dello spazio dovuta all’incuria di fruitori non proprio appropriati.

Mr. Butera all'evento
Mr. Butera all’evento

“A un anno dalla creazione grazie al concittadino Paolo Butera abbiamo fatto un gran lavoro per poter riaprire il parco giochi che ha avuto tante vicissitudini. Siamo contenti di poterlo riaprire e consegnarlo alla cittadinanza” dichiara il presidente della Pro Loco Fabio Zerillo.

Come pensate di garantire l’incolumità dei giochi?

«Speriamo che la cittadinanza stessa ci dia una mano perché è qualcosa che appartiene a tutta Cinisi, quindi speriamo che un po’ di coscienza civica ci permetta di poterlo tenere sempre funzionale».

Un po’ di mesi addietro la Pro Loco scrive una lettera lamentando all’amministrazione comunale lo scarso impegno nella cura e salvaguardia del parco giochi…

«Non era esattamente una lamentela nei confronti dell’Amministrazione, quanto una semplice richiesta di aiuto. Anche perché non abbiamo mai voluto che il parco giochi fosse considerato un’entità estranea alla cittadinanza. Vorremmo che appartenesse a tutti. Chi vuole darci una mano è sempre il benvenuto».

Pro Loco: progetti in cantiere?

«La cosa più interessante che abbiamo in cantiere, a parte varie iniziative primavera-estate, è il Palio dei Rioni che stiamo organizzando con le altre associazioni di Cinisi. Vorremmo provare a giocare con i bambini, con il paese… però vorremo che anche loro lo facessero con noi. Speriamo che questa cosa vada in porto nel miglior modo possibile».

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments