Home Eventi The dark side of Piano Margi: birra artigianale e fiumi di gente...

The dark side of Piano Margi: birra artigianale e fiumi di gente per la notte di San Lorenzo

Ancora una volta i ragazzi dell’associazione Birri.One non si smentiscono. Un altro grande successo per la manifestazione, “The dark side of Piano Margi”, che ha animato e colorato (letteralmente) il paesaggio montano cinisense.

Più di 500 persone hanno scelto di trascorrere un 10 agosto targato Birri.One. Ed è così che la notte di San Lorenzo si è trasformata in un’esperienza unica e suggestiva.

Il programma prometteva già bene, anche grazie alla collaborazione di Pleiadi (società specializzata in divulgazione scientifica), ma il risultato è stato davvero sorprendente, sia per i partecipanti che per gli organizzatori. Particolarissime la passeggiata notturna e l’osservazione della volta celeste, guidata da un astronomo. Grandi e piccini, col naso all’insù, affascinati, hanno seguito l’esperto in assoluto silenzio, quasi rapiti da quel cielo terso e lucente. Questa volta la natura è stata benevola con l’organizzazione, dopo la batosta che aveva loro riservato per l’evento del primo maggio, annullato a causa del maltempo.

Ed è proprio il connubio tra natura, musica e buona birra artigianale quello che da sempre contraddistingue l’Associazione Birri.One, che stavolta si è davvero superata!

Abbiamo sentito le loro considerazioni post evento.

Prima edizione di quest’evento. Dobbiamo considerarlo un appuntamento fisso targato Birri.One?

“Il programma 2017 non è stato ancora concordato. Non abbiamo certezza sulla ripetizione dell’evento ma una buona dose di speranze, anche se la location per quanto incantevole è risultata un tantino restrittiva per i numeri che il Birri.One riesce sempre a confermare”.

Da cosa nasce l’idea di The dark side of Piano Margi?

“Il progetto nasce un po’ per caso. L’idea iniziale è quella di ravvivare, o quanto meno provare a ravvivare, questa lunga estate cinisense e coinvolgere la gente in qualcosa di nuovo. Primo obiettivo dell’associazione Birri.One è cercare sempre di rinnovarsi. L’evento è stato progettato in appena tre settimane, una vera e propria corsa contro il tempo e una scommessa per tutti gli addetti ai lavori. Il Birri.One, poi, lavora quasi come fa un bravo cuoco: sfruttiamo la stagionalità delle cose! Ad agosto cosa c’è di meglio dello stare distesi sotto un cielo stellato, il tutto accompagnato da buona compagnia e birra ghiacciata? Se a questo aggiungiamo dell’ottima musica l’evento è praticamente fatto. Tutto il resto vien da se e da una buone dose di impegno ed inventiva.”

L’evento ha soddisfatto le vostre aspettative? Che riscontro avete avuto con la gente?

“Aspettative più che superate! Nessuno si sarebbe mai aspettato una cosi massiccia affluenza, che si è tradotta in partecipazione attiva. Grazie a questa manifestazione le iscrizioni Birri.One hanno registrato un’impennata pazzesca: contiamo attualmente più di 350 iscritti. Risultato che di sicuro ci lusinga ma più che ancor di più ci sprona a dare ancora tanto e fare meglio di quanto fatto. Non abbiamo intenzione di rallentare, siamo carichi di idee e di volontà! Non riusciamo a smettere di pensare al momento in cui più di 250 partecipanti si sono trovati dentro il bosco, distesi, in assoluto silenzio, ad ascoltare le spiegazioni dell’astronomo e ad ammirare insieme a noi lo spettacolo pazzesco che ci offre il cielo di agosto. Scene da brividi, non riuscivamo a crederci! Forti di questi risultati una cosa l’abbiamo imparata: la gente pian piano si sta avvicinando sempre più al progetto Birri.one: passione per la birra artigianale, sicuramente, ma anche per profumi, sapori, luoghi e suoni di tutta la Sicilia. Amore per tutte quelle piccole cose, anche una “banale” passeggiata, che però si trasformano in qualcosa di assolutamente appagante per il corpo e per i sensi, passione per qualsiasi cosa che riesca a staccarci dalla monotonia del quotidiano e che riesca ad riavvicinarci e riappropriarci della nostra terra.”

In attesa del loro prossimo evento, i ragazzi invitano tutti cliccare “Mi piace” sulla loro pagina Facebook per rimanere sempre aggiornati sulle novità dell’Associazione.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments