Home Cultura I giovani possono formare i giovani

I giovani possono formare i giovani

Domenica 4 settembre, presso l’atrio di Palazzo dei Benedettini, due ragazzi, Vincenzo e Biagio, hanno intrattenuto una platea variegata, composta da persone con età differenti, così come ci si aspetterebbe quando si tratta di temi d’attualità che dovrebbero interessare un vasto pubblico.

incontro_giovani_cinisi_set_16

Trattasi, come definito, di incontro dibattito, più esposto che dibattuto, comunque reso interessante dalla giovane età dei due protagonisti, che hanno intrattenuto con l’ausilio di diapositive e della loro eloquenza. I ragazzi hanno trattato concetti di base del cosidetto libero mercato, della situazione geopolitica del medio oriente e infine del futuro referendum costituzionale, cercando di esporre la materia, peraltro delicata. Vincenzo e Biagio hanno preso l’iniziativa per promuovere l’informazione sui grandi temi, cosa che andrebbe fatta più spesso, con l’obiettivo della diffusione della cultura per i loro coetanei, in particolare. Prossimo passo un progetto in via di sviluppo.

A seguire il pubblico ha assistito all’esibizione a tema della “Music ‘n’ bloom”, formata da un gruppo ampio di partecipanti rispetto a un complesso canonico: sul palco i ragazzi si sono alternati dando una buona idea di quello che sono riusciti a fare nel poco tempo di attività. Anche loro giovani, con la musica come passione comune, stanno muovendo i primi passi di un progetto di conoscenza, approfondimento per chi ne conosce già di musica, fatto di strumenti e voci, avendo cura della loro sede sul Corso Umberto I. Il gruppo sta cercando di crescere insegnando e affiancando chi volesse partecipare.

L’auspicio è che tutti questi ragazzi avessero più spesso la possibilità di potersi confrontare con una platea.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments