Home Sport Città di Cinisi, il Ribera vince il recupero: 4-3 il risultato finale...

Città di Cinisi, il Ribera vince il recupero: 4-3 il risultato finale tra errori e tanta sfortuna

I riberesi si aggiudicano il recupero della prima giornata al termine di un match emozionante, con il risultato finale che la dice tutta sul tipo di partita a cui le due squadre hanno dato vita. Sollena: “Buon gioco ma tanta sfortuna, sono convinto che risaliremo la classifica”.

Il Città di Cinisi torna da Ribera senza punti ma con la consapevolezza di essere un’ottima squadra e di poter ambire ad una salvezza più che tranquilla, oltre all’aver incassato i complimenti di squadra e tifosi avversari.

Il Ribera 1954 si è imposto alla fine di un match che ha regalato tantissime emozioni: due grandissimi gol al volo di Castiglia e Salvatore Vitale portano sul doppio vantaggio i biancazzurri che, già nel primo tempo, vengono rimontati dai padroni di casa prima di trovare nuovamente il vantaggio con Giuseppe Pizzo su rigore, chiudendo la prima frazione di gioco sull’incredibile punteggio di 2-3.

Nella ripresa però i riberesi tornano convinti in campo e riescono a ribaltare il match, con il Cinisi che all’ultimo secondo divora una chance colossale per trovare il pari.
Ribera che sale dunque al terzo posto in classifica con 12 punti, ad una sola lunghezza dalla vetta occupata da Fulgatore e Nuova Sportiva. Cinisi invece che rimane al dodicesimo posto, ad un soffio dai play-out ma continuando così la salvezza diretta senza passare dagli spareggi è un obiettivo più che raggiungibile.

Alla fine del match le parole di mister Sollena: “Abbiamo giocato davvero bene, soprattutto nel primo tempo. Il Ribera è una squadra molto fisica, brava sui calci da fermo e con un paio di individualità di categoria superiore e oggi lo ha dimostrato. Siamo comunque sulla buona squadra, la squadra gioca e convince e presto sono certo che risalire in classifica. Ora testa al Giuliana, partita importante per noi e con tante insidie”.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments