Home Attualità Incontro sul Referendum: un passo in più sulla via dell’informazione

Incontro sul Referendum: un passo in più sulla via dell’informazione

Il giorno dopo, come buona consuetudine, è il giorno del bilancio, della riflessione e, in questo caso, anche dei ringraziamenti: proprio da questi vorremmo partire.

Iniziamo con il ringraziare la Direzione del Magaggiari Resort Hotel e tutto il Suo staff per l’ospitalità e per la cura di ogni dettaglio. Ringraziamo, poi, il moderatore dell’incontro, l’avvocato Alessandro Riccobono, che con entusiasmo ha accettato il nostro invito, collaborando con la redazione ed apportando un contributo fondamentale.
Ringraziamo sentitamente i due relatori che si sono confrontati sulle tematiche del Sì del No, Antonino Ferrante e Salvatore Siragusa: entrambi hanno dato prova, aldilà dei contenuti esposti, che un dibattito può mantenere toni pacati e di reciproco rispetto pur portando avanti istanze opposte.

Ringraziamo tutti i partecipanti: idealmente a voi indirizziamo un caloroso abbraccio per aver condiviso con noi l’esigenza di un momento di approfondimento, per aver dedicato a questo nostro primo evento il vostro tempo.

Come sopra anticipato, il nostro giornale per la prima volta si è fatto promotore di una iniziativa del genere, svolgendo un’attività diversa, curando l’evento dalla progettazione alla realizzazione, passando per la promozione. E’ stata una sfida che ha richiesto molti sforzi organizzativi e tanto lavoro, ma vedere ieri la numerosa partecipazione, i tanti giovani interessati a questa tematica, ci convince ancor di più che siamo sulla strada giusta, ci convince che esiste una esigenza di informazione e di aggregazione sul nostro territorio e che, ancor di più, esiste un fermento culturale e sociale che va ascoltato ed amplificato.

Non sono mancate le critiche costruttive, che accettiamo assolutamente e che custodiremo gelosamente, in quanto volàno indiscusso e base solida per l’organizzazione e la definizione di successivi appuntamenti.

Vi chiediamo, quindi, di continuare a stimolarci nella richiesta di nuove occasioni formative e di riflessione.

Noi, dal canto nostro, proveremo ad accoglierle e a ricercare, nuovamente, un incontro, un momento di condivisione, una possibilità di crescita e di arricchimento, consapevoli dell’importanza della collaborazione e del confronto sano, della condivisione di buone pratiche e di idee che si mescolano, circolano, si alimentano le une con le altre.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments