Home Cultura Labirinti Ideali & Soci: inaugurata la nuova sede a Terrasini

Labirinti Ideali & Soci: inaugurata la nuova sede a Terrasini

L’inaugurazione della nuova sede e della seconda edizione di Labirinti Ideali si apre con un minuto di silenzio per condividere il dolore per la dipartita di Santo Parisi, deceduto a seguito dell’incidente sul lavoro accaduto a Messina, lo scorso mercoledì. Cultura e condivisione i valori su cui si costruisce l’associazione.

Cinisi, 03 dicembre 2016. Un antico portone di legno intarsiato, uno di quelli che insistono su via Palermo, a Terrasini, uno di quelli a cui non si fa solitamente caso perché chiuso, da ieri è aperto. E bastava una sbirciatina all’interno per essere attratti dall’atmosfera che circondava l’intero piano: gli occhi venivano rapiti dalle candele sui gradini di una scalinata che portava chissà dove, dall’abbinamento di colori che parevano dare anch’essi il benvenuto lì dentro, dalle tende aperte che incorniciavano la sala da cui arrivava una melodia meravigliosa che catturava l’attenzione e il cuore. Uno xilofono e una chitarra classica suonavano all’interno della stanza in cui erano esposti alcuni dipinti del pittore Manlio Giannici e in cui il pianoforte, chiuso a tratti, sembrava parlare e raccontare agli invitati e ai passanti incuriositi che, nel frattempo, si scambiavano saluti e commenti.

Presenti per l’occasione l’Assessore al turismo, Carla Garamella, e il Sindaco di Terrasini, Giosuè Maniaci, che, ringraziando per l’iniziativa promossa, ha sottolineato l’importanza del luogo per la promozione della cultura a Terrasini.

Mimmo Di Mercurio, presidente dell’associazione, ci presenta Labirinti Ideali come un contenitore di persone e associazioni, che si pone l’obiettivo di creare un luogo in cui chiunque possa ritrovare sè stesso e incontrare gli altri attraverso la musica, la poesia, l’arte, i libri. Tre sono le associazioni socie: TerraMusicae, l’accademia musicale di cui è presidente Marco Giliberti, Simposium, associazione che porta già avanti diversi caffè letterari, e Mi Fido di Te, di cui è presidente Gaetano Carollo, associazione neofita che si occupa della promozione umana all’integrazione sociale di chi versa in condizione di disagio.

“Pur essendo un consigliere comunale, la politica verrà tenuta fuori da tutto questo. Nessun finanziamento pubblico è stato richiesto o ricevuto: Labirinti Ideali si autosostiene con le iscrizioni dei soci. – commenta Mimmo Di Mercurio – I nostri soci sono persone che vogliono esportare la nostra sicilianità, e a tal proposito ci saranno esposizioni di artigiani locali. La cultura non deve avere un target che non corrisponda a chiunque sia interessato”.

Cetty Mannino, addetta stampa dell’associazione, ribadisce l’importanza di “fare rete“, di creare un network reale, non solamente virtuale, che possa permettere di condividere e di unire le forze.

In programma diverse attività che spaziano dalla musica dal vivo con maestri e cantautori alle mostre pittoriche di artisti; dalla lettura di poesie ai confronti culturali, dalla banca del tempo alle attività musicali e cultuali per bambini diversamente abili.

I primi due appuntamenti sono previsti già per dicembre. Si comincia venerdì 9 dicembre: alle ore 21.30 si esibirà la cantautrice Oria, accompagnata dal maestro Giuseppe Lana al pianoforte.

Lascia un commento: