Home Cronaca Scoperto laboratorio del crack a Palermo

Scoperto laboratorio del crack a Palermo

I Carabinieri della compagnia Piazza Verdi hanno scovato un laboratorio di crack a Palermo, in un appartamento di via del Fondaco n. 5, traendo in arresto Aimiegbefo Jimmy, 34 enne di origine nigeriane, ritenuto responsabile dei reati di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente, nello specifico cocaina, e detenzione abusiva di arma da fuoco clandestina.

Appena varcata la soglia dell’appartamento, i militari hanno scoperto un vero e proprio laboratorio per la preparazione, il taglio, la pesatura ed il confezionamento di cocaina. Sul tavolo della cucina, è stato rinvenuto un vero e proprio market della droga: 90 grammi di cocaina, suddivisa in 196 dosi di cui una parte confezionata “in cristalli”, quindi, già trasformata in crack, chiusi in imballi di colore blu termosaldate e 1600 euro in contanti.

Il crack viene sintetizzato a partire dalla cocaina in polvere con una base debole, solitamente bicarbonato di sodio. Tutti elementi rivenuti all’interno della crack house: fornelletto da campeggio e pentolino, un panno di stoffa usato da filtro e un pacco di bicarbonato già aperto.

Aimiegbego Jimmy, su ordine della Procura di Palermo, è stato condotto al carcere “Pagliarelli” a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Lascia un commento: